Casa di Monet a Giverny

Case museo d'artista

GETTY IMAGES

Una casa e un giardino spettacolari, che hanno ispirato per decenni i quadri di Claude Monet. Oggi è una Fondazione che puoi visitare, si trova a Giverny, in Normandia, e ti sembrerà di entrare in decine di quadri in un colpo solo.

l Giardino d’acqua, protagonista della Fondazione Monet

Il Giardino d’acqua ospita un numero incredibile di salici piangenti e fiori. Ed è proprio qui che, di fronte a questo laghetto, Claude Monet ha dipinto le sue celebri Ninfee, che si possono ammirare al Musée de l’ Orangerie di Parigi.

E queste ninfee le ha addirittura fatte sbocciare! Perché oltre ad essere stato un pittore, Monet era anche giardiniere! Si occupava lui stesso dei propri giardini, con uno sguardo d’artista.

Un piccolo ponte verde, peonie e bambù ricordano il suo amore per il Giappone. Un vero paradiso di colori, luci e riflessi che Monet amava tradurre in pittura.

giverny - @Aterrom - AdobeStock

Il Clos Normand e la casa di Claude Monet

Ricoperta di intonaco rosa, circondata da fiori ed alberi, la casa di Claude Monet emana un certo fascino.

Il Clos Normand, un giardino splendente

All’esterno, sotto le arcate metalliche dei viali, la flora si sviluppa nel giardino chiamato Clos Normand. Giunchiglia, iris, peonia, cappuccina, rosa e narciso sono alcune delle varietà di fiori che tappezzano le aiuole multicolore. È fortemente consigliato visitare questo luogo in primavera!

Pianterreno: atelier, sala blu, sala da pranzo e cucina

All’interno, l’arredamento è rimasto fedele alla storia. Al pianterreno puoi scoprire la sala-atelier (per vedere le riproduzioni dei dipinti di Monet), la sala blu e la cucina.

Nella sala da pranzo, dalla mura gialle, potrai ammirare la collezione di stampe giapponesi del pittore, che conta grandi nomi come Katsushika Hokusai.

Le camere

Al primo piano troverai la ricostruzione delle camere. Quella di Claude Monet tanto per iniziare con riproduzioni di quadri degli impressionisti contemporanei alle pareti.

Ma anche quelle della seconda moglie Alice Hoschedé e della figlia di lei, Blanche Hoschedé, allieva di Monet e sposa di suo figlio. Ricostruita nel 2014, presenta una graziosa tappezzeria con motivi floreali e mobili in legno.

Stanze di vita e creazione dove Claude Monet ha vissuto per 43 anni, fino a quando non si è spento nel 1926.



Categorie:Z02- Case d'artista

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

NUOVA STORIA VISUALE - NEW VISUAL HISTORY

CULTURE VISIVE, SIMBOLICHE E MATERIALI - VISUAL, SYMBOLIC AND MATERIAL CULTURES

LINGUE STORIA CIVILTA' / LANGUAGES HISTORY CIVILIZATION

LINGUISTICA STORICA E COMPARATA / HISTORICAL AND COMPARATIVE LINGUISTICS

TEATRO (E NON SOLO) - THEATRE (AND NOT ONLY)

Testi, soggetti e ricerche di Antonio De Lisa - Texts, Subjects and Researches by Antonio De Lisa

TIAMAT

ARTE ARCHEOLOGIA ANTROPOLOGIA // ART ARCHAEOLOGY ANTHROPOLOGY

ORIENTALIA

ARTE E ARCHEOLOGIA / ART AND ARCHEOLOGY

ESTETICA ORGANICA- PER UNA TEORIA DELLE ARTI

ORGANIC AESTHETICS - FOR A THEORY OF THE ARTS

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Da Sonus a Lost Orpheus: Storia, Musiche, Concerti - History, Music, Concerts

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

SONUS LIVE

Sonus Online Music Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA OFFICIAL SITE

Arte Teatro Musica Poesia - Art Theatre Music Poetry - Art Théâtre Musique Poésie

IN POESIA - IN POETRY - EN POESIE

IN POETRY - PHENOMENOLOGY OF LITERATURE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: