Museo D’Orsay

Il Museo d’Orsay  in Rue de la Légion d’Honneur, 1.

Il museo, celebre per i numerosi capolavori dell’impressionismo e del post-impressionismo esposti al suo interno, è situato di fronte al Musée du Louvre, in una ex-stazione ferroviaria (la Gare d’Orsay), costruita in stile eclettico alla fine dell’Ottocento. Espone opere d’arte create tra il 1848 e il 1914 e le sue collezioni comprendono pitture, sculture, oggetti d’arti decorative, fotografie, medaglie, disegni e stampe. Il progetto di ristrutturazione museografica diede fama internazionale alla designer italiana Gae Aulenti.

Le collezioni

Il museo è famoso soprattutto per i quadri degli impressionisti (Claude Monet, Paul Cézanne, Édouard Manet, Pierre-Auguste Renoir, Edgar Degas, Alfred Sisley, Camille Pissarro, Berthe Morisot, Gustave Caillebotte, ecc.) e post-impressionisti (Paul Gauguin, Vincent van Gogh, ecc.), ma contiene anche opere che partono dalla seconda metà del XIX secolo (Eugène Antoine Durenne, ecc.) e non espone esclusivamente dipinti, ma anche importanti lavori di architetti, scultori, fotografi e creatori d’arte decorativa ed industriale dal 1848 al 1914. Una galleria è interamente dedicata a Henri de Toulouse-Lautrec, un’altra a Gustave Courbet e ci sono anche sculture di Auguste Rodin.

Dalla Seconda Repubblica (1848) alla Grande Guerra (1914)

La direzione del museo ha scelto di esporre opere che si collocano tra due limiti storici: l’inizio della Seconda Repubblica (1848) e l’inizio della grande guerra (1914). In questo modo il museo d’Orsay va a colmare la lacuna esistente tra la collezione del Louvre e quella esposta al Museo Nazionale d’Arte Moderna, che si trova nel Centre Pompidou. Le opere provengono principalmente da tre fonti:

  • dal Louvre provengono i lavori degli artisti nati a partire dal 1820, o emergenti dal mondo dell’arte nel periodo della Seconda Repubblica; molti di questi lavori giacevano nei depositi del Louvre e non era possibile esporli per mancanza di spazio
  • dall’ex-museo del Jeu de Paume, attualmente una struttura per esposizioni d’arte contemporanea, che ha ceduto la sua ricchissima collezione di impressionisti, ormai troppo sacrificata nei suoi spazi espositivi, e che ha trovato nel musée d’Orsay una ben più idonea valorizzazione;
  • dal Museo Nazionale d’Arte Moderna, collocato appunto nel Beaubourg, che ha contribuito con le opere più recenti, e che rimane il punto di riferimento a Parigi per le testimonianze d’arte dal 1914 in poi.

Il limite del 1914 non è tassativo: le opere del cubismo sono ad esempio esposte al Beaubourg, mentre al museo d’Orsay sono collocate le ultime opere di Renoir o di Monet che, pur datate 1920 o 1930, appartengono ancora alla corrente impressionistica.

I criteri con cui sono esposte le opere sono principalmente due: un criterio cronologico, che si può seguire attraverso appositi percorsi, e un criterio monografico, per cui alcune sale sono dedicate a un singolo autore o a una corrente. Il visitatore, anche se non esperto, è pertanto in grado di collocare gli oggetti secondo i periodi e secondo gli stili di appartenenza.

Alcune opere esposte

Dante e Virgilio di William-Adolphe Bouguereau

Pierre Bonnard

  • La camicia a scacchi, 1892
  • L’indolente, 1899 circa

William-Adolphe Bouguereau

  • Uguaglianza davanti alla morte, 1848
  • Dante e Virgilio, 1850
  • Nascita di Venere, 1879

Paul Cézanne

Natura morta di Cézanne

I giocatori di carte di Cézanne

  • La Maddalena, 1865-1866 circa
  • Zuccheriera, pere e tazza blu, 1866
  • Ritratto di Achille Emperaire, 1867-1868
  • Natura morta in bianco e nero – Vaso, caffettiera e frutta, 1867-1869
  • Pastorale, 1870
  • La casa dell’impiccato, 1872-1873
  • La casa del dottor Gachet a Auvers, 1872-1873
  • Una moderna Olympia, 1873-1874
  • Tre bagnanti, 1874-1875
  • La tentazione di Sant’Antonio, 1875-1877
  • I pioppi, 1879-1880
  • Il ponte di Maincy, 1879-1880
  • Autoritratto, 1880
  • Autoritratto, 1882 circa
  • L’Estaque, 1882-1885
  • Bagnanti, 1890 circa
  • I giocatori di carte, 1893-1896
  • Donna con caffettiera, 1895 circa
  • Natura morta con cipolle, 1896-1898
  • Natura morta con mele e arance, 1899
  • Bagnanti, 1899-1900

Giuseppe De Nittis

  • Place des Pyramides, 1875
  • La Senna
  • La Senna a Parigi

Edgar Degas

La classe de danse (Edgar Degas)

Autoritratto (Edgar Degas)

  • Autoritratto, 1854-1855
  • La famiglia Bellelli, 1858-1867
  • Semiramide alla costruzione di Babilonia, 1860-1862
  • Cavalli da corsa davanti alle tribune, 1866-1868
  • Ritratto di giovane donna, 1867
  • L’orchestra dell’Opéra, 1868 circa
  • Lorenzo Pagans e Auguste de Gas, 1869 circa
  • Marie Dihau al piano, 1869-1872
  • Jeantaud, Linet et Lainé, 1871
  • La classe di danza, 1871-1874
  • La pédicure, 1873
  • Prove di balletto in scena, 1874
  • Madame Jeantaud allo specchio, 1875 circa
  • L’assenzio, 1875-1876
  • Ballerina con bouquet sulla scena, 1877 circa
  • Ballerina con bouquet, 1877 circa
  • Donne in un caffè, 1877
  • Carrozza alle corse, 1877-1880
  • Amici del pittore dietro le quinte, 1879 circa
  • Donna che fa il bagno, 1883 circa
  • Le stiratrici, 1884 circa
  • La tinozza, 1886
  • Donna che si asciuga il piede, 1886
  • Donna che si asciuga il collo, 1895-1898

Paul Gauguin

Édouard Manet

Henri Matisse

Jean-François Millet

Le spigolatrici (Jean-François Millet)

Claude Monet

Il parlamento di Londra di Monet

Pierre-Auguste Renoir

Bal au moulin de la Galette, di Pierre-Auguste Renoir

La guerre di Henri Rousseau

Henri Rousseau

Georges-Pierre Seurat

Il circo di Seurat

Paul Signac

  • Palazzo dei Papi, Avignone, 1900
  • Port de La Rochelle, 1921
  • Femme lisant

Vincent van Gogh

Autoritratto di Van Gogh

James Abbott McNeill Whistler

Edward Burne-Jones



Categorie:Z00- [ARCHEOLOGIA PUBBLICA - PUBLIC ARCHAEOLOGY]

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

NUOVA STORIA VISUALE - NEW VISUAL HISTORY

CULTURE VISIVE, SIMBOLICHE E MATERIALI - VISUAL, SYMBOLIC AND MATERIAL CULTURES

LINGUE STORIA CIVILTA' / LANGUAGES HISTORY CIVILIZATION

LINGUISTICA STORICA E COMPARATA / HISTORICAL AND COMPARATIVE LINGUISTICS

TEATRO (E NON SOLO) - THEATRE (AND NOT ONLY)

Testi, soggetti e ricerche di Antonio De Lisa - Texts, Subjects and Researches by Antonio De Lisa

TIAMAT

ARTE ARCHEOLOGIA ANTROPOLOGIA // ART ARCHAEOLOGY ANTHROPOLOGY

ORIENTALIA

ARTE E ARCHEOLOGIA / ART AND ARCHEOLOGY

ESTETICA ORGANICA- PER UNA TEORIA DELLE ARTI

ORGANIC AESTHETICS - FOR A THEORY OF THE ARTS

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Da Sonus a Lost Orpheus: Storia, Musiche, Concerti - History, Music, Concerts

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

SONUS LIVE

Sonus Online Music Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA OFFICIAL SITE

Arte Teatro Musica Poesia - Art Theatre Music Poetry - Art Théâtre Musique Poésie

IN POESIA - IN POETRY - EN POESIE

IN POETRY - PHENOMENOLOGY OF LITERATURE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: